menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In auto con la droga, i carabinieri ne trovano altra in casa in un borsone fatto spostare prima della perquisizione: arrestato giovane

Il ragazzo aveva provato a non far rinvenire le sostanze stupefacenti con un messaggio sui social a un amico, ma i militari dell'Arma l'hanno scoperto

Un giovane di 21 anni è stato arrestato dai carabinieri della Stazione di Città Sant'Angelo venerdì mattina per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale.
L'udienza di convalida si è tenuta questa mattina, lunedì 29 marzo. 

I carabinieri, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno notato una macchina sospetta e hanno proceduto al controllo degli occupanti rinvenendo un piccolo quantitativo di sostanza stupefacente.

I militari dell'Arma hanno così deciso di estendere la perquisizione al domicilio del ragazzo ma ha dato esito negativo: Però i successivi accertamenti hanno permesso di stabilire che subito dopo il controllo su strada, utilizzando i social network, uno dei ragazzi controllati aveva avvisato dell’immediato controllo che si sarebbe tenuto in casa, facendo spostare lo stupefacente. Di conseguenza, a seguito degli accertamenti sono stati rinvenuti all’interno di un borsone, 16 involucri contenenti complessivamente 350 grammi di marijuana, un involucro contenente 25 grammi di hashish e materiale vario per confezionamento della sostanza stupefacente. La resistenza a pubblico ufficiale si è configurata perché il ragazzo ha provato a impedire la perquisizione personale.

All’esito dell’udienza di convalida, l’arresto è stato convalidato e il 21enne è stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora a Città Sant’Angelo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento