Raggira un anziano fingendosi figlia di un conoscente e si fa portare a casa dove ruba gioielli: è caccia alla giovane ladra

L'episodio è avvenuto in un'abitazione di via Salra Vecchia. L'anziano di 83 anni è stato avvicinato all'uscita da un ufficio postale

Ha raggirato un anziano di 83 anni all'uscita dall'ufficio postale, facendogli credere di essere figlia di un loro stretto conoscente in modo da avere la sua fiducia e confidenza, tanto da essere invitata a pranzo nella sua abitazione dove poi ha rubato gioielli e preziosi. È caccia ad una giovane con i capelli biondi, probabilmente italiana, che ha derubato una coppia di anziani nella loro abitazione di via Salara Vecchia.

Del caso si è occupata la squadra volante che ha raccolto la denuncia dell'anziano e della moglie, che era in casa quando la ragazza è arrivata con il marito e che invece aveva avuto diversi dubbi fin da subito in merito al racconto della giovane.

La giovane ha accompagnato per tutto il tragitto dall'ufficio postale all'abitazione l'anziano di 83 anni che nel frattempo si era anche fermato  davanti ad uno sportello bancomat per un prelievo di denaro.

SI FINGE INVALIDO E RUBA UNA CARROZZINA IN OSPEDALE

In casa, all'interno di alcuni cassetti della cucina, ha rubato dei gioielli e preziosi, fra cui una fede, un anello con brillanti e degli orecchini. La squadra volante ha raccolto la denuncia della coppia fornendo anche una sua descrizione: alta circa 1,70, capelli biondi e carnagione chiara.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La squadra mobile, invece, si sta occupando delle indagini per rintracciare la malfattrice che ha approfittato della buona fede dell'uomo per entrare nell'abitazione. Quando si è allontanata con una scusa, la coppa di anziani non si è accorta immediatamente del furto, ma solo dopo circa 24 ore quando ha notato l'assenza dei gioielli e concludendo che quella ragazza poteva essere l'unica responsabile del fatto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Marsilio firma l'ordinanza sui protocolli di sicurezza per la fase 2, ecco le regole per il mare

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

  • Movida Pescara, due persone denunciate per ubriachezza molesta e 9 multate perché senza mascherina

Torna su
IlPescara è in caricamento