Cronaca

Sorpresi a rubare 130 chili di cavi di rame in un magazzino dell'Aca, arrestati

A essere tratti in arresto dai carabinieri a Pescara sono stati un uomo di 51 anni italiano e uno di 38 anni originario del Pakistan

I carabinieri della sezione radiomobile del Nor della Compagnia di Pescara hanno arrestato nella mattinata di venerdì 5 luglio due uomini in flagranza del reato di tentato furto in concorso.
In manette sono finiti un 51enne italiano e un 38enne di origini pakistane, già noti alle forze dell'ordine, ritenuti responsabili di aver tentato il furto di svariati metri di cavi in rame dall’interno di un magazzino nelle pertinenze dell’Aca in via Raiale.

Ricevi le notizie de IlPescara su Whatsapp

Nella circostanza, i militari dell'Arma, mentre stavano transitando in via Raiale, avrebbero sorpreso gli uomini mentre stavano tentando di rubare più di 130 chili di cavi in rame.

Nel corso delle successive e immediate operazioni di polizia, i predetti sarebbero stati trovati anche in possesso di arnesi atto allo scasso. Fortunatamente la loro azione furtiva è stata interrotta dai carabinieri e il “colpo” è stato così evitato. I due uomini sono stati successivamente accompagnati in caserma e tratti in arresto, trattenuti nelle camere di sicurezza della locale Stazione carabinieri di Pescara principale in attesa del rito direttissimo, fissato per la mattinata di sabato 6 luglio.

Gli accertamenti relativi al procedimento, continueranno per i consueti approfondimenti investigativi al fine delle valutazioni e determinazioni inerenti all’esercizio dell’azione penale.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresi a rubare 130 chili di cavi di rame in un magazzino dell'Aca, arrestati
IlPescara è in caricamento