Cronaca

Rubavano beni destinati ai terremotati: arrestati

Sottraevano beni destinati ai terremotati di Haiti e L'Aquila. Quattro persone, tutte appartenenti all'associazione di volontariato Modavi, sono finite in carcere per peculato

Sottraevano beni di ogni genere, dall'abbigliamento, alle scarpe, ai piccoli elettrodomestici, destinati ai terremotati di Haiti e de L'Aquila.

Per questo, quattro persone, tutte appartenenti all'associazione di volontariato Modavi, sono finite in carcere a seguito di un'inchiesta avviata dai Carabinieri di Chieti.

Si tratta di Daniele Marinelli, Dario Francano, Franco Giovagnoli (presidente) e Mirko Francano.

L'accusa è di concorso in peculato.

L'indagine parte a seguito di una segnalazione ricevuta dai carabinieri di Casalincontrada. In un negozio di Roccamontepiano, infatti, erano in vendita calzature che invece dovevano essere destinate ai terremotati.

Sequestrati beni nel deposito dell'associazione per un valore di oltre 100 mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubavano beni destinati ai terremotati: arrestati

IlPescara è in caricamento