rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca

Era diventata il terrore dei tabaccai, banda sgominata dai Carabinieri

Arrestati due pregiudicati campani di 53 e 42 anni, che avevano messo a segno ben 25 furti di sigarette per un totale di 60mila euro. Seguivano i tabaccai dopo il ritiro di scatoloni di sigarette in vari depositi dei Monopoli di Stato

Prendevano di mira tabaccai, li seguivano dopo il ritiro di scatoloni di sigarette in vari depositi dei Monopoli di Stato (Pescara, Ancona e Bologna) e poi, in pochi secondi, rompevano i finestrini delle loro auto per impossessarsi della merce. Era la modalità operativa utilizzata da due pregiudicati campani di 53 e 42 anni, arrestati dai carabinieri della Stazione di Brecce Bianche di Ancona per furto aggravato e danneggiamento.

E' l'operazione denominata 'Tabacchi'. I militari dell'Arma hanno accertato che i ladri, che utilizzavano auto noleggiate a Salerno, avevano compiuto almeno 25 colpi nelle Marche (15 ad Ancona e poi a Sirolo, Osimo, Castelfidardo, nell'Ascolano, a Macerata, Moresco, Grottammare, Fermo e Sant'Angelo in Vado), nonchè in Emilia Romagna e in Abruzzo. L'indagine era partita a fine agosto dal furto di tre scatoloni di sigarette (6.500 euro di valore) appena ritirati dal deposito alla Baraccola.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Era diventata il terrore dei tabaccai, banda sgominata dai Carabinieri

IlPescara è in caricamento