rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Cronaca

Furti con spaccata ad Ortona: il responsabile sarebbe il giovane arrestato a Pescara per evasione, si aprono le porte del carcere [FOTO-VIDEO]

La sua presunta complice, la compagna 19enne di Cepagatti, ha l'obbligo di dimora e il divieto di tornare nella città teatina: ad eseguire le misure cautelari i carabinieri di Ortona, il 22enne era stato fermato ieri dalla polizia pescarese in via Tiburtina

Ieri venerdì 2 dicembre l'arresto a Pescara per aver tentato la fuga ferendo anche uno dei due agenti della squadra volante della polizia che avevano cercato di fermarlo, con poi l'accertamento che che era evaso dai domiciliari che avrebbe dovuto scontare nell'abitazione di Ortona dove risiede. Oggi per il 22enne marocchino è scattata la custodia cautelare in carcere perché ritenuto responsabile insieme alla compagna 19enne di Cepagatti disoccupata e con alcuni piccoli precedenti cui invece è stato imposto l'obbligo di dimora, di essere con la sua complicità, il responsabile di una serie di furti con spaccate compiuti tra ottobre e novembre in negozi di abbigliamento, bar, ristoranti e panetterie di Ortona.

A decidere per il ragazzo la misura cautelare in carcere e l'obbligo di dimora per la giovane è stato il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Chieti su richiesta della locale procura della Repubblica.

Le indagini dei carabinieri di Ortona erano state avviate dopo il furto ad un ristorante di Fonte Grande. Erano i primi di ottobre e i ladri avevano sfondato la vetrina con un tombino. Secondo la ricostruzione fatta la giovane avrebbe fatto da palo al giovane che sa

rebbe entrato portando via il denaro in casso e un tablet. Nelle notti successivi altri furti compiuti con simili modalità si sono verificati. A supportare le indagini i sistemi di videosorveglianza privati e le videocamere presenti nelle strade cittadini. Grazie ad uno dei filmati la ragazza sarebbe stata identificata a seguito di uno dei colpi messo a segno in un negozi di abbigliamento sempre insieme al compagno.

Furti con spaccata ad Ortona

Eventi criminosi avvenuti in uno stretto arco temporale che avevano allarmato la cittadinanza, circostanza sottolineata nell'ordinanza del gip che parla di allarmanti caratteristiche delle azioni, connotate da un preoccupante tasso di violenza urbana reso inquietante per l’uso dei tombini per distruggere le vetrate degli esercizi commerciali aggrediti. Nei confronti della presunta complice i carabinieri hanno richiesto al questore della provincia di Chieti anche l’applicazione della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno ad Ortona.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti con spaccata ad Ortona: il responsabile sarebbe il giovane arrestato a Pescara per evasione, si aprono le porte del carcere [FOTO-VIDEO]

IlPescara è in caricamento