Furti con spaccata e rapina in un bar e in una pizzeria di Porta Nuova, 3 arrestati dopo inseguimento con speronamento e aggressione [FOTO]

I ladri hanno infatti preso di mira un bar di viale Gabriele d'Annunzio e una bar pizzeria di viale Marconi

Furti con spaccata e rapina. Notte movimentata quella appena passata nella zona di Porta Nuova a Pescara.
I ladri hanno infatti preso di mira un bar di viale Gabriele d'Annunzio e un bar pizzeria di viale Marconi.

In viale d'Annunzio, utlizzando un mattone, i malviventi hanno sfondato il vetro della porta di ingresso e nel giro di pochi minuti sono entrati rivolgendo l'attenzione al registratore di cassa dal quale però hanno rubato solo pochi spiccioli, nemmeno 20 euro. In sostanza è più costoso il danno della porta da riparare e la mezza giornata persa dall'esercente che il furto in sé. 

Poco dopo è stato preso di mira un bar pizzeria della parallela, viale Marconi, ma in questo caso però la polizia di Stato è intervenuta tempestivamente e dopo un rapido inseguimento gli agenti della squadra volante sono riusciti a bloccare tre uomini dopo uno speronamento, due di nazionalità italiana e un egiziano ai quali sono contestati i reati di furto con spaccata e rapina. Da chiarire se siano gli autori anche della spaccata nel bar.

Sono stati anche rinvenuti e posti sotto sequestro un piede di porco e un mattone utilizzati per sfondare i vetri. 

AGGIORNAMENTO: la polizia è intervenuta intorno alle ore 4:30 dove era in corso nel "Bar Pizzeria Marconi". Tre individui, di cui uno rimasto fuori come “palo”, hanno forzato e sfondato la porta di ingresso utilizzando vari arnesi da scasso tra cui un palanchino di ferro, si sono introdotti all’interno rovistando il locale e impadronendosi del fondo cassa (circa 40 euro in monete). Appena usciti dal bar gli uomini sono saliti su un’autovettura tentando la fuga a forte velocità ma la macchina è stata immediatamente intercettata e bloccata da 2 volanti sopraggiunte. Tutti e 3 i fermati hanno tentato la fuga dopo aver aggredito fisicamente gli agenti (3 dei quali hanno riportato lesioni guaribili in giorni 7). Uno dei tre scendendo dall’auto ha tentato di scappare a piedi ma è stato rincorso dagli agenti e bloccato dopo inseguimento appiedato. Sono stati quindi identificati per L.B. 23enne e G.A. 28enne, entrambi di Napoli e A.S.R. 33enne cittadino egiziano a Pescara senza fissa dimora. Sottoposti a perquisizione sono stati trovati in possesso del denaro asportato nella cassa del bar (poi restituito al proprietario) e di innumerevoli arnesi da scasso (palanchino, pinze, cacciaviti ed un mattone di pietra). Tutti e tre sono stati tratti in arresto in flagranza di reato e associati in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria dovendo rispondere di rapina aggravata, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Nei confronti del conducente del veicolo (il 23enne L.B) si procede anche per le violazioni al codice della strada essendo senza patente e con veicolo senza assicurazione. Ulteriori accertamenti di polizia giudiziaria sono in corso per verificare se gli arrestati hanno commesso la stessa notte un’altra “spaccata“, nel bar di via d’Annunzio dove è stata infranta una porta di vetro con un mattone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • A "L'ingrediente perfetto" su La7 Roberta Capua prepara gli arrosticini in padella con burro e salvia [FOTO - VIDEO]

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Maltempo in arrivo sull'Abruzzo, previsti neve e freddo: l'avviso della protezione civile

Torna su
IlPescara è in caricamento