Furti con spaccata e rapina in un bar e in una pizzeria di Porta Nuova, 3 arrestati dopo inseguimento con speronamento e aggressione [FOTO]

I ladri hanno infatti preso di mira un bar di viale Gabriele d'Annunzio e una bar pizzeria di viale Marconi

Furti con spaccata e rapina. Notte movimentata quella appena passata nella zona di Porta Nuova a Pescara.
I ladri hanno infatti preso di mira un bar di viale Gabriele d'Annunzio e un bar pizzeria di viale Marconi.

In viale d'Annunzio, utlizzando un mattone, i malviventi hanno sfondato il vetro della porta di ingresso e nel giro di pochi minuti sono entrati rivolgendo l'attenzione al registratore di cassa dal quale però hanno rubato solo pochi spiccioli, nemmeno 20 euro. In sostanza è più costoso il danno della porta da riparare e la mezza giornata persa dall'esercente che il furto in sé. 

Poco dopo è stato preso di mira un bar pizzeria della parallela, viale Marconi, ma in questo caso però la polizia di Stato è intervenuta tempestivamente e dopo un rapido inseguimento gli agenti della squadra volante sono riusciti a bloccare tre uomini dopo uno speronamento, due di nazionalità italiana e un egiziano ai quali sono contestati i reati di furto con spaccata e rapina. Da chiarire se siano gli autori anche della spaccata nel bar.

Sono stati anche rinvenuti e posti sotto sequestro un piede di porco e un mattone utilizzati per sfondare i vetri. 

AGGIORNAMENTO: la polizia è intervenuta intorno alle ore 4:30 dove era in corso nel "Bar Pizzeria Marconi". Tre individui, di cui uno rimasto fuori come “palo”, hanno forzato e sfondato la porta di ingresso utilizzando vari arnesi da scasso tra cui un palanchino di ferro, si sono introdotti all’interno rovistando il locale e impadronendosi del fondo cassa (circa 40 euro in monete). Appena usciti dal bar gli uomini sono saliti su un’autovettura tentando la fuga a forte velocità ma la macchina è stata immediatamente intercettata e bloccata da 2 volanti sopraggiunte. Tutti e 3 i fermati hanno tentato la fuga dopo aver aggredito fisicamente gli agenti (3 dei quali hanno riportato lesioni guaribili in giorni 7). Uno dei tre scendendo dall’auto ha tentato di scappare a piedi ma è stato rincorso dagli agenti e bloccato dopo inseguimento appiedato. Sono stati quindi identificati per L.B. 23enne e G.A. 28enne, entrambi di Napoli e A.S.R. 33enne cittadino egiziano a Pescara senza fissa dimora. Sottoposti a perquisizione sono stati trovati in possesso del denaro asportato nella cassa del bar (poi restituito al proprietario) e di innumerevoli arnesi da scasso (palanchino, pinze, cacciaviti ed un mattone di pietra). Tutti e tre sono stati tratti in arresto in flagranza di reato e associati in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria dovendo rispondere di rapina aggravata, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Nei confronti del conducente del veicolo (il 23enne L.B) si procede anche per le violazioni al codice della strada essendo senza patente e con veicolo senza assicurazione. Ulteriori accertamenti di polizia giudiziaria sono in corso per verificare se gli arrestati hanno commesso la stessa notte un’altra “spaccata“, nel bar di via d’Annunzio dove è stata infranta una porta di vetro con un mattone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Influenza stagionale e Sars Cov-2, come eseguire la prevenzione nei bambini: le parole del pediatria Silvestre

  • Ex studente del liceo Galilei di Pescara vince la medaglia di bronzo alle olimpiadi della matematica

  • La vigilessa di Pescara Monica Campoli protagonista a "Forum" [VIDEO]

  • Cluster di Covid nella scuola media Rossetti: scatta la chiusura, alunni e personale scolastico in quarantena

  • Il sindaco Masci: "Chiudere vie e piazze per il Coronavirus? Il governo mandi l'esercito"

  • Coronavirus, Marsilio sulle possibili chiusure in Abruzzo: "Non lo escludo ma si lavora giorno per giorno"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento