rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Frecciarossa e treni veloci: Federalberghi: "Cruciali per il rilancio del turismo"

Federalberghi, con il presidente Giovannelli, è chiaro e diretto: all'Abruzzo servono i treni veloci e il rilancio del turismo è strettamente legato alla presenza dei vari FrecciaRossa e Italo

L'Abruzzo non può fare a meno dei treni veloci come Frecciarossa ed Italo. Lo ha detto il presidente di Federalberghi Giovannelli, a margine dell'incontro dell'assessore Morra con il management di Trenitalia, per protestare contro l'eslcusione dell'Abruzzo e di Pescara dai collegamenti veloci.

Per il rilancio del turismo, la presenza di questi treni è fondamentale non solo nella nostra città, ma anche a Vasto e Giulianova. Morra ha fatto sapere che nelle Marche il Frecciarossa fermerà ad Ancona, e per questo si è già messo in contatto con NTV per portare Italo nella nostra città.

"La nostra rete ferroviaria è insufficiente e manca l’integrazione tra le reti già esistenti. Sono convinto che una rete ferroviaria competitiva sosterrebbe l’incremento del nostro flusso turistico" dichiara Giovannelli.

LA STAZIONE Qualche giorno fa c'era stato un incontro fra le istituzioni locali e Trenitalia in merito alla situazione della stazione centrale di Pescara, dove soprattutto di notte regna il degrado. I vertici di Trenitalia hanno confermato almeno nell'immediato che non ci saranno nuovi investimenti sullo scalo pescarese, a causa dei pochi passeggeri e del problema dei senzatetto che stazionano all'interno della struttura.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frecciarossa e treni veloci: Federalberghi: "Cruciali per il rilancio del turismo"

IlPescara è in caricamento