Fototrappole per i rifiuti a Rosciano, individuati i primi cittadini: multe da 600 euro

Gli autori di questi ecoreati, sia residenti che non, sono stati individuati e multati dalla polizia municipale

Primi cittadini multati a Rosciano dopo essere stati immortalati dalle fototrappole ad abbandonare abusivamente i rifiuti.
Gli autori di questi ecoreati, sia residenti che non, sono stati individuati e multati dalla polizia municipale.

Dunque va avanti la "guerra" annunciata dall'amministrazione comunale contro gli incivili che come scopo ha quello di scoraggiare e punire cittadini, residenti e non, che pensano di disfarsi dei rifiuti in maniera illecita abbandonandoli ovunque capiti sul territorio comunale, soprattutto nelle periferie oppure lungo i fiumi o fossati lontani dai centri abitati.                                                                               

«Finalmente», dichiara il sindaco Simone Palozzo, «abbiamo i primi risultati, sottoforma di immagini e video, che ritraggono in maniera palese incivili che si liberano dei propri rifiuti buttandoli ovunque. Questi malcapitati si vedranno recapitare direttamente a domicilio una multa di 600 euro e in più saranno obbligati a ripristinare l’area smaltendo in maniera corretta il rifiuto prodotto».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Forse qualcuno pensava che stessimo scherzando quando abbiamo annunciato l'utilizzo delle fototrappole», aggiunge Andrea Di Giovanni, capogruppo consiliare con delega all'Ambiente, «perché a quanto pare nonostante la segnaletica ne evidenzi  la presenza , queste persone agiscono come se nulla fosse. Inoltre è davvero scoraggiante pensare che al giorno d’oggi, nonostante le nostre comunità, siano servite dalla raccolta porta a porta, ci siano cittadini che fanno ancora uso di queste pessime abitudini, le quali  ci hanno spinto a ricorrere a queste soluzioni dissuasive come le foto trappole. Andiamo avanti!».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come si fa la scrucchiata abruzzese e perché non è una comune marmellata

  • Blatte nelle cucine trovate dai carabinieri del Nas, chiuso ristorante a Pescara

  • Violenza in pieno centro a Pescara, accoltellato un uomo nei giardini di piazza Salotto [FOTO]

  • Autovelox in provincia di Pescara, controlli con lo Speed Scout in 7 comuni a ottobre

  • Ex studente del liceo Galilei di Pescara vince la medaglia di bronzo alle olimpiadi della matematica

  • Uomo accoltellato in centro, individuati gli aggressori: a colpire è stato un minorenne [FOTO]

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento