menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forconi: "Basta ghetti", domenica "Lib(e)ri in piedi" in via Ariosto a Montesilvano

Continua la protesta di Marco Forconi e del movimento "Lib(e)ri in piedi" contro l'abusivismo ed il degrado cittadino. Domenica la protesta silenziosa si sposta nel "ghetto" africano di via Ariosto a Montesilvano

Non si ferma la protesta di Marco Forconi e del movimento "Lib(e)ri in piedi" contro il degrado e l'abusivismo. Forconi infatti definisce inaccettabile la decisione del comune di spostare il mercatino etnico dalla zona di via De Gasperi in un'altra area della città, dove spesso viene proposto il commercio abusivo ed illegale di prodotti falsi.

"Ed inoltre, possibile che nel 2015 si debba ancora assistere alla proliferazione di ghetti, addirittura etnici, anziché spalmare sul territorio chi vuole integrarsi? È cosi difficile far capire al sindaco ed assessore al commercio che nel ghetto 2.0 non ci sarà nulla di etnico e la merce esposta e venduta sarà la stessa che vediamo sulle bancarelle dell'attuale agglomerato abusivo?" ha dichiarato Forconi, aggiungendo che l'unica alternativa è quella di regolarizzare queste attività con Partita Iva e con un contratto di locazione o di assegnazione di posti nei mercati cittadini, compresi coloro che girano abusivamente per le vie del centro con carrelli zeppi di custodie e cover per cellulari.

"Decisioni ed omissioni che avranno come conseguenza un corteo apolitico che si terrà a metà novembre a Pescara contro l'abusivismo, il degrado e l'illegalità e dove saranno invitati a partecipare tutti i cittadini e commercianti contrari allo spostamento del mercato in via De Gasperi" ha concluso Forconi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento