rotate-mobile
Cronaca

Clownterapia, il dottor Persico lancia l'allarme: "Chiedono soldi a mio nome, è una truffa"

Alcuni individui si stanno spacciando per collaboratori del medico-musicista, ma è tutto falso. L'associazione Clowndoc di Pescara "non usa mai questo modo di raccogliere fondi. Le donazioni sono spontanee o provengono da manifestazioni autorizzate"

Il dottor Antonello Persico, noto in città per la sua passione per Fabrizio De Andrè (di cui spesso ripropone le canzoni in concerti benefici), lancia l'allarme su una truffa che sarebbe in atto a Pescara. Questo il post che il medico-musicista ha pubblicato oggi sul proprio profilo Facebook:

"Attenzione! Vanno in giro, in questo periodo anche in spiaggia, individui che si spacciano per miei collaboratori raccogliendo soldi per i bambini e la Clownterapia. Fate molta attenzione! Anche se fanno il mio nome, Antonello Persico, non date nulla! Non ho nulla a che vedere con loro. Sono dei truffatori che sfruttano la sensibilità delle persone".

L'associazione Clowndoc di Pescara, di cui Persico è socio fondatore, e' una Onlus autorizzata a operare nell'ospedale civile 'Spirito Santo' e, spiega il professionista, "non usa mai questo modo di raccogliere fondi. Le donazioni sono spontanee o provengono da manifestazioni autorizzate".

Persico ha già provveduto a denunciare il fatto agli organi competenti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clownterapia, il dottor Persico lancia l'allarme: "Chiedono soldi a mio nome, è una truffa"

IlPescara è in caricamento