Cronaca Centro / Piazza Michele Muzii

"L'ombrello te lo tieni tu": flash mob in piazza Muzii contro Luciano D'Alfonso

Armati di ombrelli colorati in 100 a Pescara, ieri pomeriggio, hanno gridato 'vergogna, vergogna' dicendo no alle 'donne gazebo'. Nel mirino è finito soprattutto il governatore della Regione Abruzzo

Hanno gridato "vergogna, vergogna" e poi "l'ombrello te lo tieni tu!". Erano un centinaio, in gran parte donne, con tanti ombrelli colorati aperti, a protestare ieri pomeriggio in centro a Pescara, nella piazza antistante il mercato coperto, contro quanto accaduto lo scorso fine settimana a Sulmona, dove alcune ragazze, durante l'evento della Regione intitolato "Fonderia Abruzzo", reggevano gli ombrelli aperti per riparare gli ospiti prima dalla pioggia, poi dal sole. Nel mirino è finito soprattutto il governatore Luciano D'Alfonso.

In piazza Muzii, al flash mob per "il rispetto delle donne e l'autonomia individuale", c'erano anche la presidente della Commissione Pari Opportunità della Regione Abruzzo, Gemma Andreini, la consigliera di parità della Regione Abruzzo Alessandra Genco ed Emilia Di Nicola, segretaria generale della Cgil di Pescara. Non sono mancati anche alcuni uomini, come Roberto Ettorre di Sinistra Italiana e Renato Di Nicola del Forum dei Movimenti Sociali per l'Acqua.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"L'ombrello te lo tieni tu": flash mob in piazza Muzii contro Luciano D'Alfonso

IlPescara è in caricamento