Cronaca

Finanziere morto sull'asse attrezzato, disposta l'autopsia e aperta inchiesta

Lo schianto è avvenuto mercoledì mattina intorno alle ore 8:30 nel tratto finale a due corsie poco prima dell'uscita per piazza Unione

Sarà l'autopsia, prevista per oggi (venerdì 29 novembre), a chiarire le cause che hanno portato al decesso di Gianfranco Bellini, il finanziere morto per un incidente stradale sull'asse attrezzato.
Lo schianto è avvenuto mercoledì mattina intorno alle ore 8:30 nel tratto finale a due corsie poco prima dell'uscita per piazza Unione.

In base alle prime risultanze di quanto accaduto si dovrà appurare se a causare la morte del finanziere di 54 anni sia stato un bullone alla base del guard-rail che gli avrebbe causato un grave trauma cranico dopo la rottura del casco. Ad aprire il fascicolo d'inchiesta è stato il pm Rosangelo Di Stefano mentre per l'autopsia è stato incaricato il medico legale Cristian D'Ovidio.

Bellini, militare delle Fiamme Gialle in servizio a Pescara viveva a Villa Raspa e lascia 3 figli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finanziere morto sull'asse attrezzato, disposta l'autopsia e aperta inchiesta

IlPescara è in caricamento