menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Finanza: il bilancio dell'attività svolta nel 2009 dal Comando di Pescara

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Pescara ha tracciato stamane un bilancio riguardante l'attività operativa ed investigativa svolta durante il 2009. Recuperati oltre 190 milioni di euro evasi al fisco, scovati 57 evasori totali sul territorio

I vertici del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Pescara, hanno tracciato stamane un bilancio finale dell'attività operativa ed investigativa svolta nel 2009 appena concluso.

Le Fiamme Gialle, con il Comandante provinciale, Maurizio Favia ed alla presenza del Comandante regionale della Guardia di Finanza, Angelo Antonio Quarato, hanno esposto i risultati ottenuti, con 190 milioni di euro recuperati, sottratti illecitamente al fisco.

In tutto sono 269 le verifiche con contestazioni in materia di imposte dirette ed indirette.

Scoperti 57 evasori totali che operavano sul territorio e 7 paratotali, quasi tutti imprenditori che avrebbero nascosto gran parte o la totalità dei propri guadagni.

Ma la Guardia di Finanza ha agito anche nel settore delle truffe, dell'usura, del lavoro nero e del riciclaggio di denaro sporco.

Settantotto i lavoratori completamente in nero scoperti e 51 quelli parzialmente irregolari, di cui 108 italiani.

Fra le operazioni più importanti, l'arresto di Lorenzo Florindi, il promotore finanziario accusato di aver truffato 105 persone ed aver messo da parte e nascosto un patrimonio milionario, oltre agli scandali FIRA e IAL/Cisl .

Da ricordare infine, l'ultimo giorno dell'anno, il sequestro a Città Sant'Angelo di 4 quintali di botti detenuti illegalmente.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento