Cronaca

Filovia a Pescara: l'incredibile ritorno del progetto al Comitato VIA

Il 3 Luglio il Comitato VIA dovrà riesaminare non solo il progetto FOREST OIL di Bomba, ma anche il contestatissimo progetto della Filovia di Pescara- Montesilvano

Da quanto si apprende leggendo la comunicazione del Comitato, la richiesta di riesame perviene direttamente dall'Ufficio Affari Giuridici e, come fa notare il WWF, la richiesta deve esser stata formulata sulla base dell'Art.29 del Dlgs 152/2006 (testo unico sull'Ambiente) intitolato “CONTROLLI E SANZIONI”.

Il WWF infatti aveva inviato un esposto sulla mancanza della procedura di Valutazione di Impatto Ambientale proprio in riferimento alla violazione delle normative comunitarie. Tale procedura avrebbe comportato la pubblicazione degli atti per dare la possibilità ai cittadini di presentare osservazioni sul progetto, anche migliorative.

Ma nel 2008 proprio il Comitato VIA della Regione Abruzzo presieduto dal Dr. Sorgi, escluse il progetto da tale procedura.

Ovviamente si tratta solo di varie tappe che hanno costituito la storia di questa filovia ed il WWF precisa che non è in grado di entrare nel merito e sapere quindi con certezza le ragioni che hanno condotto ad un riesame. Ci si auspica pertanto che l'esame del tre luglio porti finalmente alla bocciatura del progetto la cui realizzazione ha già comportato ingenti danni economici e paesaggistici.

Per il wwf queste procedure erano necessarie proprio perché il diritto alla mobilità non doveva interferire con quello della fruizione degli spazi urbani. Il fatto stesso che alcune procedure fondamentali siano state escluse dimostra che c'è in atto una chiara volontà di approvare il progetto.

Il Wwf fa quindi notare che proprio durante la seduta del 3 Luglio si discuterà anche il progetto del nuovo ponte alla foce del Fiume Saline (altri due sono stati già approvati più a monte), intervento che era stato previsto anche per le auto private. Solo l'azione del WWF in fase di osservazioni ha posto l'attenzione sulla necessità di destinare quest'opera al solo trasporto pubblico di massa e alla pista ciclabile per prolungare un asse veloce di trasporto pubblico fino a Città S. Angelo ed oltre (visto che un altro ponte è stato appaltato a Silvi sul Piomba). Qualsiasi mezzo di trasporto pubblico si scelga deve viaggiare su sede preferenziale altrimenti diventa non efficiente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filovia a Pescara: l'incredibile ritorno del progetto al Comitato VIA

IlPescara è in caricamento