rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca Centro

Fermato un clandestino in centro: faceva il parcheggiatore abusivo

La Polizia di Pescara ha fermato ed arrestato ieri notte un clandestino di cittadinanza tunisina, LOUTFI Youssif, segnalato da alcuni automobilisti in quanto praticava abusivamente l'attività di parcheggiatore. L'uomo ha tentato la fuga, ma gli agenti lo hanno raggiunto. Questa mattina sarà processato per il reato di clandestinità

Un cittadino tunisino di 20 anni, LOUTFI Youssif, è stato arrestato questa notte dalla Polizia di Pescara a seguito della segnalazione di alcuni automobilisti.

Il giovane, infatti, faceva il parcheggiatore abusivo nei pressi di Piazza Primo Maggio. Una volta arrivati sul posto, gli agenti hanno dovuto inseguirlo in quanto ha tentato la fuga. Raggiunto dai poliziotti, è stato condotto in Questura per il riconoscimento.

Su di lui pendeva già un decreto di esplusione, e quindi è scattato l'arresto anche per il reato di clandestinità. Questa mattina è stato processato per direttissima e nelle prossime ore verrà condotto in un centro di Trattenimento, dove sarà avviata la procedura di espulsione.

Negli ultimi mesi, il fenomeno dei parcheggiatori abusivi si è particolarmente intensificato a Pescara, soprattutto in centro. In diverse occasioni gli uomini della Squadra Mobile sono dovuti intervenire, sia per delle segnalazioni di alcuni cittadini aggrediti quando si sono rifiutati di dare loro denaro, sia per delle risse ed accoltellamenti fra gli stessi abusivi, come accaduto lo scorso febbraio.

Il 20 agosto, invece, Michele Salle, di Pescara, era stato arrestato con l'accusa di estorsione e minacce ai danni di altri parcheggiatori illegali della zona di Piazza Primo Maggio.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato un clandestino in centro: faceva il parcheggiatore abusivo

IlPescara è in caricamento