rotate-mobile
Cronaca Montesilvano

Femmina di capriolo barbaramente uccisa alla foce del Saline

Il macabro rinvenimento è stato scoperto dai volontari ambientalisti dell'associazione Nuovo Saline; gli stessi che avevano ricevuto la segnalazione dell'esemplare che si aggirava nell'area naturalistica

Crudele. Ciò che è avvenuto in prossimità della foce del Saline fa rabbrividire anche il più insensibile degli umani. Una femmina di capriolo, avvistata il giorno prima sulle sponde del fiume, è stata ritrovata barbaramente uccisa con colpi di arma da fuoco. Il macabro rinvenimento è stato scoperto dai volontari ambientalisti dell'associazione Nuovo Saline; gli stessi che avevano ricevuto la segnalazione dell'esemplare che si aggirava nell'area naturalistica.

La presenza dell'animale selvatico era stata annunciata con gioia sulle pagine Facebook della stessa realtà associativa. L'indomani, il nuovo sopralluogo sarebbe servito a installare fotocamere tra gli arbusti, allo scopo di monitorare attentamente i comportamenti dell'ungulato. Esaminata la carcassa, è emerso che il corpo è stato trafitto da proiettili.

A distanza di poche ore, del capriolo morto non c'era più traccia. Probabilmente gli stessi autori della barbarie lo hanno fatto sparire, insieme ai bossoli. Quello che preoccupa maggiormente è che vi sono impronte di un maschio e di un cucciolo della stessa specie che rischiano di fare la medesima fine. Si spera soltanto che il vile gesto resti isolato e che si possa risalire ai criminali.

Il presidente dell'associazione Nuovo Saline, Gianluca Milillo, ha condannato con ferocia questa uccisione e per tutelare altri animali protetti che vivono nelle zone bonificate, non diffonderà più notizie e immagini proprio per scongìurare predatori e bracconieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Femmina di capriolo barbaramente uccisa alla foce del Saline

IlPescara è in caricamento