menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Febbre suina a Pescara, ricoverato il Pilota Tarquini ma era un falso allarme

Appena tornato dal Messico per una gara colpito da vari sintomi è stato trasferito d'urgenza all'ospedale dove resterà qualche altro giorno per accertamenti. Sospetto di febbre suina a Pescara: vittima il pilota di Granturismo, Gabriele Tarquini. Ma sembra che sia solo un falso allarme

Dolori muscolari, indolenza, febbre alta, tutti sintomi che riconducevano alla malattia del momento, il virus AH1N1 o meglio conosciuto come influenza suina, che si pensava potesse aver colpito il pilota di Granturismo, Gabriele Tarquini, appena di rientro dal paese "importatore" del virus, ossia il Messico.

Il pilota, nativo di Giulianova, è stato trasferito all'ospedale di Pescara in sala isolamento per casi sospetti. Dopo che la situazione si è stabilizzata, ecco le parole di Giustino Parruti, direttore del reparto di infettovologia: "I sintomi c'erano tutti, e pertanto abbiamo applicato il protocollo previsto dal ministero. Abbiamo effettuato disparate analisi e prelievi delle quali alcune le abbiamo inviate al centro nazionale influenza, per fortuna i primi risultati di ieri sono tutti negativi", conclude Parruti.

Tarquini, arrivato nell'ospedale di Pescara nella giornata di ieri, rimarrà qualche giorno in osservazione. Il pilota, nato nel 1962, è famigerato all'interno del mondo dei motori, nel 1987 ha debuttato in Formula Uno, disputando 38 gran premi, nel 2003 è diventato campione europeo di Superturismo.

Dal 2006 è pilota ufficiale Seat ed è anche commentatore dei gp di Formula Uno su Sky.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento