menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fatture false per rimborsi Iva: sequestro da 3 milioni di euro per una società edile

La Guardia di Finanza di Popoli ha eseguito un sequestro preventivo da 3 milioni di euro per una società edile che avrebbe creato un sistema di false fatture e società satellite per ottenere crediti Iva

Maxi sequestro da 3 milioni di euro nei confronti di una società edile di Popoli, eseguito dalla locale tenenza della Guardia di Finanza, per una presunta frode ai danni dello Stato riguardante crediti Iva.

Secondo gli inquirenti, infatti, la società avrebbe creato un sistema di false fatture e false società satellite che hanno messo in atto diversi reati di tipo tributario. Cinque le persone coinvolte e denunciate all'autorità giudiziaria. Il sistema prevedeva la creazione di numerose società intestate a prestanome che emettevano fatture per operazoni inesistenti e che venivano cedute a persone irreperibili con la mancata presentazione della documentazione necessaria per risalire alle effettive operazioni compiute. L'obiettivo era creare falsi crediti Iva per non versare imposte all'Erario.

Sono otto le ulteriori società individuate in ambito nazionale che, a fronte di sedi legali di fatto irreperibili e di documentazione inesistente, hanno nel tempo generato ingenti costi (nella maggior parte di consulenza e/o prestazioni varie) apparentemente giustificati anche dalla realizzazione di cantieri stradali che in taluni casi, sono risultati essere anch’essi
totalmente inesistenti.

L'ammontare della truffa è di circa 800 mila euro per crediti Iva inesistenti e fatture per 6 milioni di euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento