rotate-mobile
Cronaca

Famiglia costretta a vivere in auto, scatta la solidarietà dei pescaresi

Come riferito da Marco Forconi, che aveva segnalato la brutta situazione in cui si trova la famiglia pescarese costretta a vivere in auto, la macchina della solidarietà si è messa in moto

Buone notizie per la famiglia pescarese di quattro persone costretta a vivere in automobile a causa della grave situazione di indigenza in cui si trova ormai da diverso tempo. Come riferito da Marco Forconi che per primo aveva segnalato la loro storia all'opinione pubblica, la macchina della solidarietà è scattata e ci sono già delle importanti novità.

A breve potranno riportare la residenza a Pescara, in quanto quella iniziale era decaduta essendo due anni che il nucleo familiare abita nella vettura, ed avranno la possibilità di avere accesso al welfare ed al sistema di assistenza comunale e statale. Attualmente sono stati raccolti circa 400 euro, che verranno utilizzati per il rinnovo dell'assicurazione della vettura e per acquistare cibo.

FAMIGLIA PESCARESE COSTRETTA A VIVERE IN AUTO

In tanti si sono recati a dare un aiuto concreto e conforto, e Forconi invita tutti a proseguire in questa forma di solidarietà diretta, mentre coloro che vogliono effettuare una donazione in denaro possono farlo anche contattandolo in privato sul suo profilo Facebook ed utilizzando metodi di pagamento tracciabili come PayPal e bonifico bancario. Forconi ha anche ringraziato le forze dell'ordine per la comprensione e l'aiuto fornito.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Famiglia costretta a vivere in auto, scatta la solidarietà dei pescaresi

IlPescara è in caricamento