Cronaca

Falsi incidenti per truffare assicurazioni: maxi inchiesta della Polizia, 154 indagati

Un'inchiesta importante con 154 indagati e un giro d'affari di centinaia di migliaia di euro quella condotta dalla Polizia Stradale di Pescara che ha scoperto un giro di falsi incidenti e falsi indennizzi nella nostra Regione

Falsi incidenti inventati ad hoc per ottenere indennizzi dalle assicurazioni, grazie non solo ad automobilisti compiacenti, ma anche ad avvocati, periti e medici che facevano parte di un'organizzazione criminale importante sgominata dalla Polizia Stradale di Pescara. Sono in tutto 154 le persone indagate a vario titolo.

TRUFFE ALLE BANCHE: SEI ARRESTI

Al vertice un lancianese di 49 anni, Gianfranco Rossi ed un napoletano residente a Silvi, Daniele Nano di 39 anni. Un giro d'affari di centinaia di migliaia di euro che avrebbe messo in scena centinaia di incidenti, al fine di ottenere risarcimenti per i danni alle vetture ed alle persone. I sinistri erano studiati a tavolino e riguardavano Pescara, Montesilvano, Città Sant'Angelo, Lanciano e Chieti. Diversi i carrozzieri compiacenti che eseguivano lavori fittizi inviando poi la documentazione ai periti ed alle assicurazioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsi incidenti per truffare assicurazioni: maxi inchiesta della Polizia, 154 indagati

IlPescara è in caricamento