menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

False invalidità: sotto accusa un avvocato ed un dipendente Asl

Un dipendente della Asl ed un avvocato pescarese sono stati rispettivamente sospesi dalle loro reciproche attività in quanto accusati di aver lucrato sulle invalidità riconosciute dalla Asl. L'indagine è stata condotta dai Carabinieri dei Nas

Un dipendente della Asl di Pescara ed un avvocato pescarese sono stati denunciati e sospesi dalle loro rispettive attività professionali, in quanto accusati di truffa, corruzione e millantanto credito.

I due, infatti, avrebbero ideato un sistema utile a lucrare sulle invalidità riconosciute dalla Asl.

Quando le domande venivano rigettate dalle commissioni, il dipendente analizzava i singoli casi, scegliendo quelli che, attraverso false attestazioni che indicavano un peggioramento delle patologie, potevano essere riesaminati inoltrando un ricorso.

Una volta accolti i ricorsi, i due, tramite alcuni stratagemmi, si spartivano le spese legali, per un ammontare di circa 1000/1500 euro per ogni causa.

Le indagini sono state condotte dai Carabinieri dei Nas di Pescara.


Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento