rotate-mobile
Cronaca Caramanico terme

Dichiarato il fallimento delle Terme di Caramanico: si riparte da zero

Nominati anche due curatori fallimentari per la struttura, dopo il fallimento dichiarato dal tribunale riguardante la Società delle Terme s.r.l. che ha gestito l'impianto termale fino allo scorso anno

Il tribunale di Pescara ha dichiarato il fallimento della Società delle Terme s.r.l. che ha gestito, fino allo scorso anno, l'impianto termale di Caramanico. Contestualmente, fa sapere Ansa, sono stati nominati i due curatori fallimentari della struttura, ovvero l'avvocato Carlo Del Torto e il dottor Michele Pomponio che avranno il compito di cercare, tramite gara, e poi individuare imprese interessate a prendere in mano lo stabilimento termale e le importanti strutture alberghiere annesse.

Si riparte da zero per far tornare operativa la struttura che per decenni ha rappresentato una delle eccellenze per le cure termali e il turismo in Abruzzo. L'istanza di fallimento era stata presentata dal commercialista pescarese Guglielmo Lancasteri, amministratore giudiziario della società, dopo l'autorizzazione ricevuta dal tribunale dell'Aquila con le udienze prefallimentari del 23 settembre e quella del 12 ottobre scorso dove Lancasteri ha reiterato la richiesta di fallimento, anche alla luce della produzione documentale dell'Agenzia delle Entrate che evidenziava un debito della società superiore ai 5 milioni di euro. La sentenza definitiva del 14 ottobre notificata oggi stabilisce dunque il fallimento della società e la nomina dei due curatori.

Con l'esercizio provvisorio o l'affitto dell'impresa è previsto che il tribunale pubblichi un bando per individuare imprenditori in grado di far ripartire il complesso che aveva 11 dipendenti fissi e 150 stagionali, oltre all'indotto generato int termini di ricezione turistica, riabilitazione sanitaria, industria chimica e cosmetica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dichiarato il fallimento delle Terme di Caramanico: si riparte da zero

IlPescara è in caricamento