rotate-mobile
Cronaca

Fabbrica di fuochi d'artificio illegale: maxi sequestro di polvere nera a Lettomanoppello

Gli agenti della polizia amministrativa della Questura di Pescara hanno sequestrato 850 kg di polvere esplosiva rinvenuti in un'azienda pirotecnica chiusa dal mese di marzo

Nonostante l'azienda fosse chiusa dal mese di marzo, l'attività di produzione di fuochi artificiali e botti per il capodanno era ripresa, arrivando al sequestro di 850 kg di polvere nera esplosiva. Importante operazione della squadra amministrativa della questura di Pescara assieme ai carabinieri che ha portato anche alla denuncia dei soci del titolare della fabbrica di Lettomanoppello, deceduto di recente, per fabbricazione illegale di materiale esplodente.

Sequestro polvere fuochi d'artificio Pescara 21 dicembre 2018

La polvere pirica avrebbe permesso di confezionare almeno quattro tonnellate di fuochi pirotecnici. Durante il periodo natalizio i controlli delle forze dell'ordine sono serrati nel settore dei fuochi pirotecnici, al fine di contrastare le attività abusive o che comunque non rispettano le normative vigenti, per tutelare i cittadini ed evitare incidenti anche potenzialmente gravi soprattutto ai danni di bambini. Per questo, il consiglio è di mantenere la massima attenzione sia al momento dell'acquisto che durante l'utilizzo di giochi e fuochi pirotecnici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fabbrica di fuochi d'artificio illegale: maxi sequestro di polvere nera a Lettomanoppello

IlPescara è in caricamento