Cronaca

Evasione totale per oltre 1,6 milioni di euro: scovata dalla guardia di finanza una società pescarese di prodotti informatici

Accertata una base imponibile netta non dichiarata di oltrer 1,6 milioni e mancati versamenti dell'Iva per 1,4 milioni di euro. Denunciata la titolare

La guardia di finanza di Pescara ha individuato una società della provincia di Pescara, che operava nel commercio all'ingrosso di pc e software, che avrebbe evaso imponibile per oltre 1,6 milioni di euro ed Iva non versata pe 1,4 milioni. Grazie all'analisi delle manche dati disponibili, fra cui la mancata presentazione delle dichiarazioni dei redditi per le annualità 2017, 2018 e 2019 e dunque risultando evasore totale.

Da qui è scattata l'indagine meticolosa che ha coinvolto anche altri reparti del corpo su tutto il territorio italiano, scoprendo che la ditta aveva rapporti commerciali con numerosi fornitori, anch'essi evasori totali o spesso irreperibili, che operavano nei settori informatico, telefonia e software soprattutto via internet. Emerse anche violazioni penali - tributarie che hanno portato alla denuncia della legale rappresentante della società per dichiarazioni fraudolenta mediante fatture per operazioni inesistenti e omessa dichiarazione. Le fiamme gialle hanno aggiunto:

Giova evidenziare che le frodi fiscali, oltre a produrre gli effetti negativi sulle entrate dello Stato, creano degli evidenti effetti distorsivi sulla concorrenza a danno dei contribuenti onesti, considerato che l’evasione delle imposte operata dagli operatori infedeli consente di assumere posizioni di ingiusto vantaggio sul mercato di settore, grazie alla possibilità di praticare prezzi più concorrenziali solo, però, quale risultato degli illeciti tributari perpetrati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evasione totale per oltre 1,6 milioni di euro: scovata dalla guardia di finanza una società pescarese di prodotti informatici

IlPescara è in caricamento