menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Estorsione e minacce alle prostitute: arrestati tre albanesi

I Carabinieri di Pescara hanno arrestati tre albanesi accusati di aver minacciato con una pistola alcune prostitute rumene. Volevano ricevere parte degli incassi delle ragazze

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Pescara hanno arrestato tre albanesi accusati di tentata estorsione e tentata rapina ai danni di alcune prostitute rumene.

Uno dei tre è stato arrestato a Città Sant'Angelo, gli altri a Ravenna.

Secondo i militari, coordinati dal maggiore Del Gaudio, i tre avrebbero minacciato alcune prostitute rumene che lavoravano nella zona della stazione di Pescara con una pistola. In pratica le ragazze avrebbero dovuto dargli parte dei loro guadagni per poter continuare la loro attività in quella zona.

Il 14 agosto un gruppo di albanesi era stato fermato bordo di un'auto, dove i Carabinieri avevano trovato dei taglierini ed una pistola giocattolo senza tappo rosso. Alcune prostitute, inoltre, avevano riferito qualche ora dopo di essere state minacciate, e così le indagini hanno portato ai tre arrestati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento