rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca

Estorsione con metodo mafioso ai danni di un imprenditore di Pescara, condannata ex consigliera regionale laziale

La sentenza di condanna a 6 anni e mezzo arriva dopo l’inchiesta dei magistrati della Dda (direzione distrettuale antimafia) di Roma

È a 6 anni e mezzo la condanna nei confronti di una ex consigliera regionale del Lazio per l'accusa di estorsione con metodo mafioso nei confronti di un imprenditore di Pescara.
Come riferisce l'Adnkronos, l’ex consigliera regionale del Lazio era finita sotto processo dopo un’inchiesta dei magistrati della direzione distrettuale antimafia di Roma.

Il tribunale di Latina ha riconosciuto con la sentenza la responsabilità dell'ex consigliera e dell’ex marito, condannato alla stessa pena, sia per estorsione aggravata dal metodo mafioso che per violenza privata, accuse contestate nel processo dai pm della Dda, Corrado Fasanelli e Luigia Spinelli.

Insieme all’ex consigliera e all'ex marito sono stati condannati anche altre due persone, a 8 e a 4 anni. L'ex consigliera era stata arrestata, insieme agli altri imputati, nel gennaio del 2020 dopo le indagini della squadra mobile di Latina, coordinate dalla Dda della capitale guidata da Michele Prestipino. Dall’inchiesta ‘Scheggia’, oltre all’estorsione ai danni di un imprenditore di Pescara, erano emersi anche illeciti connessi alle elezioni comunali di Terracina del giugno 2016 dove addetti al servizio di affissione dei manifesti elettorali di altri candidati sarebbero stati costretti ad omettere la copertura dei manifesti della stessa ex consigliera costringendoli ad affiggere i propri manifesti solo in spazi e luoghi determinati in modo che i suoi manifesti fossero più visibili. L’ex consigliera regionale e l’ex marito, come riportato nell’ordinanza, avevano allacciato un accordo con il clan Di Silvio che si sarebbe attivato affinché la candidatura della donna a sindaco di Terracina avesse il massimo della visibilità alle elezioni. Visibilità da ottenere "tramite affissione anche abusiva" dei manifesti elettorali dell'ex consigliera "a scapito di quelli degli altri candidati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estorsione con metodo mafioso ai danni di un imprenditore di Pescara, condannata ex consigliera regionale laziale

IlPescara è in caricamento