rotate-mobile
Cronaca

Aidaaa presenta un esposto per il cane Nina scomparso dopo essere stato picchiato dal padrone

Nel frattempo continuano le ricerche dell'esemplare femmina di pastore abruzzese

Proseguono le ricerche di Nina, cagna di razza pastore abruzzese, picchiata dal padrone davanti alla stazione centrale di Pescara.
E riguardo al mancato sequestro dell'animale l'Aidaa (associazione italiana difesa animali e ambiente) presenta un esposto.

«Sono oramai passate diverse settimane da quando Nina la cagnolona di un anno è stata selvaggiamente picchiata dal clochard di 28 anni che dapprima l'ha presa a pedate in testa e ha poi tentato di strangolarla con il guinzaglio», ricordano dall'associazione.

Ricevi le notizie de IlPescara su Whatsapp

Poi l'Aidaa aggiunge: «Il clochard è stato denunciato ma Nina non è stata sottoposta a sequestro e da quel momento di Nina si sono perse le tracce anche se negli ultimi giorni sono arrivate alcune segnalazioni di una giovane maremmana che si aggira libera e sola  nella zona di via Benedetto Croce a Pescara. E mentre si stanno vagliando le segnalazioni emergono alcuni particolari che come annunciato che hanno indotto gli animalisti dell'associazione italiana difesa animali e ambiente (Aidaa) a presentare nei prossimi giorni un esposto che chiede alla magistratura di verificare il perchè la maremmana non sia stata sequestrata ma lasciata nelle mani del suo aguzzino».

«Ci sono passagi che a nostro avviso devono essere approfonditi», scrivono gli animalisti, «non vogliamo accusare preventivmente nessuno di negligenza ma chiediamo di andare a fondo la prioritàè ritrovare Nina in quanto abbiamo già pronto un elenco di nominativi pronti per l'eventuale adozione».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aidaaa presenta un esposto per il cane Nina scomparso dopo essere stato picchiato dal padrone

IlPescara è in caricamento