rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca Città sant'angelo / Frazione Villa Cipressi

Esplosione Città Sant'Angelo: trovati i tre corpi dei dispersi

Sono stati ritrovati i corpi dei tre dispersi, ovvero di Mauro, Roberto e Federico Di Giacomo. I corpi sono stati rinvenuti fra le macerie, all'interno del cratere nel quale è avvenuta l'esplosione

AGGIORNAMENTO ORE 11,36 DEL 27 LUGLIO Uno scenario raccapricciante quello dei corpi dilaniati dei tre dispersi sottoposti alla prima ricognizione cadaverica da parte del medico legale. Uno riportava diverse amputazioni. Sono stati recuperati a valle della collina, sepolti dai detriti e dalla terra franata dopo l'esplosione.

Recuperati poco fa i tre corpi senza vita di Mauro, Roberto e Federico Di Giacomo, dispersi da ieri a seguito dell'esplosione avvenuta a Villa Cipressi nella ditta "Di Giacomo" di fuochi d'artificio.

I resti sono stati trovati fra le macerie, dopo che i vigili del fuoco e gli artificieri erano entrati nella zona del cratere. Inizialmente i cadaveri non erano stati rinvenuti. Il punto esatto si trova sotto il cratere, in un dirupo al limite di un boschetto. In pratica sotto alla collina che ospitava la fabbrica. Probabilmente i corpi sono stati sbalzati dall'onda d'urto oppure trascinati a valle dalla frana di terra e macerie.

Uno dei corpi, a quanto pare, è completamente dilaniato. Intanto a Pescara sono arrivati il sottosegretario all'interno con delega ai vigili del fuoco Giampiero Bocci, insieme al capo dipartimento dei vigili del fuoco Francesco Paolo Tronca. Con loro anche Alfio Pini, capo del Corpo nazionale dei vigili.

In merito alla dinamica dell'incidente, sembra sia da escludere l'ipotesi circolata questa mattina, ovvero che il primo scoppio sia partito dal deposito giudiziario dei fuochi d'artificio delle Forze dell'Ordine.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esplosione Città Sant'Angelo: trovati i tre corpi dei dispersi

IlPescara è in caricamento