Cronaca

Rimane bloccato per la neve sul monte Morrone: escursionista recuperato dal soccorso alpino

Brutta avvenutura per un giovane escursionista partito da Sulmona e diretto a Caramanico Terme

Momenti di apprensione sabato 27 settembre per un escursionista romagnolo di 28 anni che è rimasto bloccato sul versante pescarese del Monte Morrone. Il giovane venerdì era partito da Sulmona e sarebbe dovuto arrivare ieri a Caramanico Terme, con un pernottamento in tenda.

Quando però sabato mattina si è svegliato, dopo aver trascorso la notte nella tenda montata vicino al rifugio Iaccio della Madonna", a quota 1.786 metri, ha avuto l'amara sorpresa: la neve caduta durante la notte aveva coperto il sentiero, mentre una fitta nebbia aveva di fatto azzerato la visibilità. L'escursionista evidentemente non si era informato sull'imminente arrivo del freddo e del maltempo, e così non poteva scendere a valle. A quel punto ha allertato i carabinieri di Popoli che hanno attivato il soccorso alpino Cnsas che, con una squadra a terra lo ha raggiunto e riaccompagnato a valle sano e salvo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimane bloccato per la neve sul monte Morrone: escursionista recuperato dal soccorso alpino

IlPescara è in caricamento