rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca

Parcheggio interrato piazza Primo Maggio, Del Vecchio: "Impossibile"

Il vicesindaco interviene sulle proposte avanzate da Confcommercio: "Sì alle idee, no alle provocazioni. Miglioriamo parcheggi, servizi e risolleviamo le attività su Corso Vittorio"

Il vicesindaco e assessore alla Mobilità del Comune di Pescara, Enzo Del Vecchio, interviene dopo le proposte avanzate da Confcommercio sulla viabilità in città, commetando con queste parole: “Ritengo che ogni proposta che arriva a una pubblica amministrazione sia sempre condivisibile e vada sempre colta in senso positivo, anche quando in talune circostanze può apparire come provocazione. La nota della Confcommercio torna ad affrontare temi complessi e delicati che hanno sempre animato il dibattito politico cittadino e raramente quello realizzativo. Le ragioni vanno ricercate in un quadro di complessità che il territorio della città di Pescara offre e di come talune aspettative non riescono a raggiungere il livello auspicato”.

IL PARCHEGGIO INTERRATO IN PIAZZA PRIMO MAGGIO - In particolare, e per restare a quanto Confcommercio propone, “è indubbio - dice Del Vecchio -. che la richiesta di realizzare un parcheggio interrato a piazza Prima Maggio sia utile e affascinante al contempo, perché coniuga mobilità veicolare e pedonale, potendo garantire una quota di parcheggi e il previsto interramento del lungomare, al di sopra una piazza lineare, senza soluzione di continuità fra la Nave di Cascella e Piazza Salotto. Ma è un'ipotesi che da anni riposa all'interno del Piano Triennale delle Opere Pubbliche e che mai ha incontrato interesse del capitale privato, considerato che quello pubblico non è in grado di sostenerne la realizzazione”.

Molto più abbordabile invece, secondo il vicesindaco, è “la riqualificazione e la rifunzionalizzazione dei parcheggi interni, tipo quelli nell'area di risulta, attraverso il rifacimento degli asfalti, dell'illuminazione e videosorveglianza a garanzia di una maggiore sicurezza, anche qui, però, tenendo conto delle tante priorità che l'Amministrazione comunale deve già affrontare”.

PESCARA PARCHEGGI E I POSTI AUTO GRATIS - In merito a quanto si afferma in merito alla società Pescara Parcheggi, Del Vecchio dissente dalle considerazioni di Confcommercio “perché non sono corrispondenti alla realtà: Pescara Parcheggi, grazie a una attenta politica della tariffazione posta in essere dall'Amministrazione, non solo rappresenta un asset importante per l'economia cittadina, tanto importante da aver riportato dentro le casse comunali un canone di tutto rispetto come si prevedeva all'inizio della sua istituzione, ma garantisce occupazione per circa 40 unità con rispettive famiglie e tutto attraverso una tariffa della sosta talemente bassa che non trova riscontri in nessun'altra realtà italiana ed estera. Ed è per questo che trovo una provocazione l'idea di prevedere parcheggi gratis, che è un leit motiv dell'associazione in questione, totalmente privo di attuabilità e senso realistico se riferito alla gestione del patrimonio pubblico: come a dire che ciò che è mio lo paghi, ciò che è della collettività no, come se fosse possibile e naturale scindere le due cose”.

IL DOPPIO SENSO SU CORSO VITTORIO - Infine, quanto alla richiesta di doppio senso su Corso Vittorio, il vicesindaco torna a riaffermare che “la responsabilità dell'Amministrazione Alessandrini, fin dal suo insediamento, ha previsto unicamente il senso unico e non è all'ordine del giorno alcuna modifica, ma, come abbiamo sempre sostenuto, nulla è irreversibile, solo che ogni scelta deve basarsi su analisi ponderate che tengano conto di ogni situazione che si andrebbero a determinare. Non può non essere vista, poi, con interesse e solievo la ripresa di iniziative commerciali sul Corso a opera di nuove attività imprenditoriali che confermano, a differenza di quanto paventato dai comitati costituitosi contro l'Amministrazione, che la nostra scelta non avrebbe precluso nulla a nessuno”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggio interrato piazza Primo Maggio, Del Vecchio: "Impossibile"

IlPescara è in caricamento