“Enjoint”, rapper pescarese scrive un brano per la liberalizzazione della marijuana

Ecco Capo ed il suo motto "Enjoint": meno proibizionismo e più informazione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPescara

Ultimamente si parla molto di liberalizzazione delle droghe leggere e, nello specifico, della marijuana. Capo, rapper pescarese, estrae il terzo singolo del suo disco #CONT4WIN4TO, il brano porta il titolo di "Enjoint". Più che brano Capo lo definisce un motto, dove molti giovani e non si possono ritrovare.

"Non ne faccio uno slogan, ma liberiamo gli OGM, Original Ganja Man", così cita nel suo brano ed ancora "Ok siamo d'accordo niente abuso di sostanza, ma nell'era della rete non si ammette ignoranza".

Il video inizia, infatti, con stime e dati estratti da "testate giornalistiche" sull'uso della marijuana in Italia.

"Preferirei che ci fosse meno proibizionismo e più informazione", dice Capo: insomma, a tutti gli effetti un nuovo inno alla depenalizzazione della marijuana in tutta Italia.

Link video
https://www.youtube.com/watch?v=m2ar__Q3b6A

Per seguire Capo
Fb : Capo & Vittorio Capo
Instagram: VitCapo

Youtube: TeleCapo

Torna su
IlPescara è in caricamento