Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Emergenza rifiuti e discariche a Pescara, il Comune: "Abbiamo le alternative"

Il Comune di Pescara, con l'assessore Del Trecco, ha fatto sapere che la città non vivrà alcuna emergenza legata alla saturazione delle discariche di Colle Cese e Casone, in quanto si stanno valutando soluzioni alternative

Il Comune di Pescara, con l'assessore Del Trecco, ha fatto sapere che la città non vivrà alcuna emergenza legata alla saturazione delle discariche di Colle Cese e Casone, in quanto si stanno valutando soluzioni alternative.

L'assessore a tal proposito ha compiuto un sopralluogo nell'impianto di Colle Cese, ricordando come l'amministrazione comunale mesi fa abbia ricevuto una lettera dalla ditta proprietaria della discarica che avvisava come a marzo ci sarebbe stata la saturazione dell'impianto.

"Ma lo sapevamo e stavamo già lavorando per scongiurare emergenze. Siamo andati anche a Casoni, a Chieti, per verificare l’impianto per il trattamento biologico e per il Cdr, ossia la produzione del combustibile da rifiuto che tutti gli enti locali devono fare obbligatoriamente dal primo agosto scorso, mentre è saltata la riunione finale prevista con l’ingegner Gerardini, il Dirigente del Settore Ambiente della Regione Abruzzo, per un’indisposizione improvvisa del dirigente. " ha detto l'assessore, sottolineando come il Comune sia intenzionato a realizzare impianti pubblici, assieme alla Provincia e Regione, per la raccolta differenziata, in modo da abbassare sensibilmente la quota di rifiuti che finisce nella discarica pubblica. Inoltre si stanno valutando altre ipotesi come lo smaltimento fuori Regione o in altri Paesi, con l'eventuale trasporto all'estero. Ipotesi che verranno analizzate per capire costi, benefici e svantaggi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza rifiuti e discariche a Pescara, il Comune: "Abbiamo le alternative"

IlPescara è in caricamento