rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca

Emergenza acqua, ancora problemi per una nuova frana: 35 mila persone a secco

Non c'è pace per i residenti dell'area vestina, per quanto concerne l'emergenza acqua. Dopo la riparazione del danno sull'aduttrice Tavo che aveva lasciato a secco 35 mila persone, una nuova frana ha provocato un'altra rottura

Ancora problemi con l'acqua nel pescarese, in particolare nell'area vestina. Dopo il guasto di ieri sull'adduttrice Tavo che ha causato il distacco della fornitura per 35 mila persone in 10 comuni, l'Aca era intervenuta sistemando il problema ma in serata una nuova frana ha causato un danno.

AGGIORNAMENTO ORE 16 Riparato il guasto sull'adduttrice Tavo a Farindola, ora i tecnici sono al lavoro per un altro problema nel territorio di Castiglione Messer Raimondo, sempre sulla stessa condotta. Per questo guasto, sono rimasti a secco quattro comuni della zona. Gli altri 35 mila utenti rimasti senz'acqua da questa mattina invece riavranno gradualmente, entro la serata. la fornitura idrica.

AGGIORNAMENTO ORE 11.30 Un nuovo danno grave ha interessato l'addutrice Tavo a Farindola, a poche centinaia di metri dal punto dove ieri una frana aveva provocato un'altra rottura. Tornano dunque ad essere circa 35 mila le persone senz'acqua nell'area vestina.

Uno smottamento infatti ha danneggiato sempre la stessa adduttrice a Civitella Casanova. Per fortuna non c'è stata la rottura completa, ma una riduzione della portata.

I comuni interessati sono Civitella (contrade Vestea e S. Maria Mirabello), Montebello di Bertona (contrade), Vicoli (loc. Colle della Guardia) e Loreto Aprutino. In tutto attualmente sono senz'acqua circa 2.500 persone.

L'Aca comunque ha garantito che entro oggi tutte le criticità dovrebbero essere superate e che la situazione dovrebbe tornare alla normalità entro 24 ore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza acqua, ancora problemi per una nuova frana: 35 mila persone a secco

IlPescara è in caricamento