menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violenza sessuale e sfruttamento della prostituzione: due arresti ad Elice

Padre e figlio, residenti ad Elice, sono stati arrestati dalla Squadra Mobile di Chieti e dalla Polizia Postale di Pescara con l'accusa di violenza sessuale e sfruttamento della prostituzione

Padre e figlio, residenti ad Elice, sono stati arrestati questa mattina dalla Squadra Mobile di Chieti e dalla Polizia Postale, su disposizione del Tribunale di Pescara, con l'accusa di violenza sessuale, lesioni e sfruttamento della prostituzione (solo per il padre).

Si tratta di C.M e A.M, rispettivamente di 47 e 20 anni.

L'arresto si colloca nell'ambito dell'operazione "Submission", condotta dalla Squadra Mobile di Chieti.

L'inchiesta nasce dopo il ricovero presso l'Ospedale di Pescara di una donna, che presentava lesioni e lividi sul corpo. Grazie alle indagini della Polizia, si è scoperto che era stata pestata dopo una serata.

Inoltre, sarebbe stata obbligata a prostituirsi in cambio di denaro dal padre, che avrebbe compiuto violenze sessuali anche su un'altra donna.

I fatti si sono verificati in Provincia di Pescara e Teramo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento