Cronaca Elice

A Elice e Città Sant'Angelo ondata di furti nelle abitazioni

Depredate nella notte quattro case in contrada Sant'Agnello e via dell'edicola. Per i furfanti intrufolarsi in casa è stato semplice, non avendo trovato dispositivi di allarme. L'appello dei Carabinieri: "Maggiore accortezza quando siete fuori"

Nottata insonne per quattro famiglie del pescarese che hanno subìto la razzia del proprio appartamento. Si presuppone che la banda di ladri abbia agito in tutti e quattro gli episodi, compiuti dalle 20 in poi in contrada Sant'Agnello a Elice e in via dell'edicola a Città Sant'Angelo. In particolare, in uno dei due furti avvenuti nel centro angolano sono state trafugate ingenti somme di denaro incustodito: da una prima perizia sono circa 8000 euro più altri 2000 contenuti in due piccoli salvadanai.

Dalle altre abitazioni violate sono spariti oggetti in oro e di valore lasciati alla mercé dei topi d'appartamento senza un minimo di accorgimento. Per i furfanti intrufolarsi in casa è stato abbastanza semplice, avendo trovato finestre facilmente scardinabili e nessun sigillo di sicurezza o dispositivi di allarme.

I Carabinieri, impegnati frequentemente nel debellare simili situazioni, invitano i cittadini a non essere troppo superficiali, soprattutto quando in casa si hanno parecchi soldi e beni preziosi, oltre a chiudere bene gli infissi e nascondere in cassaforte o in luoghi impenetrabili ogni cosa che possa attirare l'attenzione dei malfattori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Elice e Città Sant'Angelo ondata di furti nelle abitazioni

IlPescara è in caricamento