rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Cepagatti

Elettrodotto Villanova-Gissi, i cittadini protestano a Cepagatti

La mobilitazione si è tenuta questa mattina, in contrada Bucceri, per il rispetto della Legge e dei diritti della collettività sui cantieri di Terna Rete Italia Spa

Non è bastato il comunicato stampa del presidente della Regione, Luciano D’Alfonso, per placare gli animi e la protesta contro la costruzione dell’elettrodotto Villanova-Gissi. Questa mattina di buon'ora, in contrada Bucceri nel Comune di Cepagatti, alcuni cittadini hanno impedito l’accesso alla ditta incaricata da Terna Rete Italia a eseguire i lavori per la realizzazione del sostegno n. 2 del mega impianto.

La ditta, come comunicato telefonicamente ieri in tarda serata al proprietario del terreno, considerato il forte dissenso che si sta manifestando su tutto il territorio interessato alla costruzione dell’opera, ha ritenuto opportuno, per motivi di sicurezza pubblica, non presentarsi sul cantiere e di conseguenza non iniziare i lavori.

In tarda mattinata la protesta si è spostata sul Comune di Casacanditella, in località Cerrone, dove i funzionari di Terna Rete Italia Spa dovevano immettersi sui terreni del vicesindaco, il quale, come tanti suoi concittadini, ha chiesto la sospensione del decreto di occupazione perché illegittimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elettrodotto Villanova-Gissi, i cittadini protestano a Cepagatti

IlPescara è in caricamento