rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Cepagatti

Elettrodotto Villanova Gissi, il comitato: "Il Comune di Cepagatti deve intervenire"

Il comitato del no all'elettrodotto Villanova Gissi, interviene in merito all'incontro del 6 dicembre scorso fra i cittadini e l'amministrazione comunale di Cepagatti, riguardante l'accordo di programma con la Terna

Dopo le parole e le promesse, ora servono fatti ed atti concreti. A parlare è il comitato de no all'elettrodotto Villanova Gissi, che il 6 dicembre scorso durante un'assemblea pubblica ha incontrato gli amministratori comunali di Cepagatti per chiedere la revoca dell'accordo di programma fra il Comune e la Terna, azienda che realizzerà l'elettrodotto.

"Con la presente cogliamo l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno preso parte all’incontro spinti dal loro encomiabile senso civico, nonché il Consiglio comunale, in particolar modo nella figura del Sindaco, che ha mostrato grande disponibilità nell’ascoltare la voce dei cittadini. PURTROPPO TUTTO QUESTO NON BASTA!!!" dichiara il comitato che dunque chiede di agire affinchè l'accordo che prevede il versamento di 7,3 milioni di euro da parte della Terna al Comune per opere pubbliche, venga cancellato in quanto i danni ed effetti negativi sul territorio sarebbero incalcolabili.

"Non si può più rimandare è necessario agire il prima possibile, per questo confidiamo in una pronta e favorevole presa di posizione della amministrazione comunale." conclude il Comitato.

Ricordiamo che da qualche settimana sono in atto proteste sul territorio per evitare la costruzione dell'elettrodotto con sit in e cortei.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elettrodotto Villanova Gissi, il comitato: "Il Comune di Cepagatti deve intervenire"

IlPescara è in caricamento