Ecosistema Urbano: Pescara bocciata da Legambiente

La città di Pescara perde 18 posizioni rispetto allo scorso anno nella classifica "Ecosistema Urbano" di Legambiente, riguardante tutte le principali variabili ambientali e le politiche di sostenibilità. Chieti invece guadagna 43 posizioni

Legambiente boccia Pescara per quanto riguarda la sostenibilità urbana. Nei giorni scorsi, infatti, è stata pubblicata la classifica nazionale riguardante lo studio "Ecosistema Urbano", in cui vengono considerate tutte le principali variabili ambientali nelle città italiane, e le politiche messe in atto a favore dell'ecosostenibilità.

Pescara perde ben 18 posizioni rispetto allo scorso anno, scendendo al 65esimo posto su 100, mentre Chieti ne guadagna 16.

Lo studio tiene conto di moltissimi parametri, fra cui l'inquinamento dell'aria, la salute delle acque, i rifiuti, i trasporti pubblici, il traffico cittadino, gli spazi verdi e le politiche ambientali pubbliche e private.

Ai primi posti della classifica ci sono solamente città del centro-nord.

"La mancanza di investimenti nella sostenibilità urbana produce un doppio danno: sia locale, con il peggioramento della qualità della vita per i cittadini, sia globale, contribuendo alla distruzione dei delicati equilibri dell'ecosistema" ha dichiarato il Presidente di Legambiente Di Matteo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Incidente stradale mortale in Abruzzo, furgoncino si schianta contro il guard-rail: deceduta una persona

Torna su
IlPescara è in caricamento