menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Droga: blitz dei Carabinieri nei quartieri a rischio, 16 arresti

Sedici persone sono state arrestate nell'ambito dell'operazione "Playstation" condotta dal Nucleo Operativo Radiomobile di Pescara. Il blitz è scattato all'alba ed ha portato al sequestro di 190 grammi di eroina e 150 grammi di eroina a Rancitelli, Zanni e Fontanelle

Duro colpo al traffico di droga nei quartieri a rischio di Pescara.

I Carabinieri, infatti, questa mattina hanno eseguito 16 ordinanze d'arresto nell'ambito dell'operazione "Playstation" avviata nell'agosto 2008.

I militari, coordinati dal Maggiore Pasquale Del Gaudio, hanno fatto irruzione in numerosi appartamenti ed alloggi popolari nei quartieri di Rancitelli, Fontanelle e Zanni. A Montesilvano, nei pressi di via Lago di Como, sono stati arrestati due degli spacciatori fermati durante il blitz. Erano circa le 5,30 del mattino.

Delle sedici persone arrestate, 6 sono agli arresti domiciliari presso un albergo pescarese. Si tratta per la maggior parte di persone di etnia rom.

Durante l'operazione, sono stati sequestrati anche 190 grammi complessivi di eroina, 150 grammi di cocaina, 2 bilancini di precisione e materiale utilizzato per il confezionamento delle dosi. In molti casi, la droga è stata recuperata dai Carabinieri dopo che gli spacciatori hanno tentato di liberarsene gettando le dosi dalla finestra, non appena si sono accorti del blitz.

L'operazione "Playstation" prende il nome dalle dichiarazioni di un tossicodipendente pescarese, sorpreso a rubare videogiochi per Playstation all'interno di un centro commerciale. Il suo spacciatore, infatti, gli aveva chiesto di avere quei videogiochi in cambio di una dose di eroina. Il fenomeno del "baratto" fra beni materiali, anche alimentari, e droga è in sensibile aumento a Pescara, anche a causa del crollo dei prezzi degli stupefacenti, soprattutto dell'eroina.

All'operazione hanno partecipato anche uomini della Polizia Municipale ed il Nucleo Unità Cinofile dei Carabinieri di Chieti. Proprio grazie ad uno dei cani dell'unità teatina è stato possibile rinvenire una parte dello stupefacente occultato all'interno di un calzino.

Di seguito i nomi degli arrestati:

Ciarelli Angelo
Piroddi Bruno
Bardeglinu Lussoria
Cirelli Rosetta
Di Rocco Sonia
Spinelli Manuela
Hajra Sebastian
Piscione Maurizio
Ciarelli Maria
De Rocco Maria Giuseppa

Sono invece ai domiciliari:

Liberi Gianluca
Tavoletta Roberto
Cirelli Giuseppina
Pagliaro Stefano
Zazzara Domenico
Caprini Sonia
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento