menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Droga, operazione "Albarom": nove persone in manette

Nove persone, fra cui due donne, sono state arrestate dai Carabinieri nell'ambito dell'operazione "Albarom", riguardante il traffico e lo spaccio di stupefacenti in città e lungo la costa

Nove persone, fra cui due donne, sono state arrestate questa mattina dai Carabinieri della Compagnia di Pescara (diretta dal Maggiore Del Gaudio), nell'ambito dell'operazione "Albarom", avviata alla fine del 2008.

Sette di loro sono finiti in carcere, mentre le donne sono agli arresti domiciliari. Si tratta soprattutto di cittadini italiani di etnia rom residenti a Pescara.

L'attività investigativa si è conclusa anche con la denuncia a piede libero di 30 pregiudicati. Le indagini erano partite a fine novembre 2008, per concludersi alla fine del 2009.

Diversi i sequestri di sostanze stupefacenti, per un totale di 18 kg.

I militari sono riusciti ad individuare e bloccare due importanti canali di rifornimento della droga, sia per quanto riguarda la cocaina che l'eroina.

L'eroina arrivava dai Balcani in Puglia, dove poi arrivava direttamente a Pescara o comunque lungo la costa abruzzese, per poi essere distribuita ai piccoli spacciatori locali che rifornivano il mercato locale.

La cocaina invece, seguiva un percorso più complesso: dai Balcani arrivava in Germania, dove raggiungeva Milano e Torino, per poi arrivare a Pescara.

Il riferimento pescarese di questi traffici era D.R. Guerino, pregiudicato pescarese, che aveva contatti con due trafficanti albanesi attualmente ricercati. Nella sua abitazione i militari hanno rinvenuto circa 3.500 in contanti, frutto dell'attività illecita. Nella sua abitazione, i carabinieri hanno anche trovato uno speciale scanner che era sintonizzato sulla frequenza della Centrale Operativa dei Carabinieri, nel tentativo di intercettare eventuali comunicazioni dei militari che lo potessero riguardare. Rinvenuti anche due grossi coltelli, due bilancini e del materiale utilizzato per il taglio dello stupefacente.

Arrestate anche due persone in flagranza di reato: D.R. Monica, sorpresa nella sua abitazione di San Donato con 20 gr di eroina, che aveva tentato inutilmente di gettare all'arrivo dei militari, e D.O.Tomas, arrestato per evasione in quanto è stato sorpreso in casa di uno degli arrestati a Fontanelle, nonostante fosse ristretto ai domiciliari.

Le ordinanze di custodia cautelare sono state emesse dal Gip De Matteis, su richiesta del Pm Di Serio, ed eseguite dai Carabinieri del Comando Provinciale di Pescara assieme all'unità cinofila del nucleo di Chieti ed alla Polizia Municipale di Pescara.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento