rotate-mobile
Cronaca

Droga consegnata a domicilio insieme al cibo anche alla "Pescara bene", arrestate 5 persone [FOTO-VIDEO]

La polizia di Stato ha scoperto un giro di droga a Pescara tramite il quale le sostanze stupefacenti venivano recapitate a casa con il sistema del delivery

Sono in totale 5 le persone arrestate dalla polizia di Pescara oggi, martedì 30 novembre, per reati di droga.
Per quattro è stata emessa dal Gip Fabrizio Cingolani, su richiesta del Pm Luca Sciarretta, la custodia cautelare in carcere mentre il quinto è ristretto agli arresti domiciliari.

A eseguire i provvedimenti sono stati gli agenti della squadra mobile della questura. Altri 4 arresti (i corrieri) e un sequestro di una somma di 49 mila euro sono stati eseguiti nel corso delle indagini nei mesi scorsi. Posti sotto sequestro anche 120 grammi di cocaina e 700 grammi di hashish. 

I reati contestati sono quelli di detenzione e cessione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. In base alla ricostruzione della polizia, che ha avviato le indagini nel mese di ottobre del 2020 come riferito dal capo della squadra mobile, Gianluca Di Frischia, i 5, tutti della zona di Rancitelli e già noti alle forze dell'ordine, hanno deciso di allargare il loro giro di spaccio puntando alla zona centrale e a quella di Porta Nuova, Anche per ovviare alle restrizioni imposte per il Covid-19 si sono ingegnati e messo in piedi una vera e propria società di delivery con tanto di sito internet per la consegna a domicilio della droga, in particolare cocaina e hashish. Con questo sistema sono stati evitati i controlli che venivano eseguiti nel periodo delle zone gialle e rosse. Gli ordini venivano eseguiti tramite whatsapp o direttamente sul sito internet attraverso l'inserimento di un codice. Fatto questo alla porta di casa bussava il fattorino (o corriere che dir si voglia) che consegnava la droga e, a volte, insieme anche al cibo. Il giro documentato è di circa mezzo chilo di cocaina al mese per un valore al grammo di circa 80 euro per un volume totale pari a 40 mila euro. Sono state accertate 200 cessioni di droga. A ogni corriere i 5 arrestati fornivano quotidianamente ai cosiddetti "cavalli" un quantitativo di droga pari a 30-40 grammi di cocaina. Tra i clienti anche diversi appartanenti alla cosiddetta "Pescara bene".
A due è stato anche contestata la detenzione di un'arma, una pistola calibro 7,65 con matricola abrasa rinvenuta nei pressi dell'abitazione di uno dei due. 

Nel corso dell'operazione denominata "Già sai", gli agenti della squadra mobile hanno anche accertato come siano stati realizzati atti intimidatori nei confronti anche di alcuni rivali e di clienti in debito. In uno di questi casi è stata bruciata l'automobile del proprietario. Gli arrestati, ritenuti responsabili dello spaccio di droga "itinerante" hanno da 20 a 70 anni. 

Arresti droga polizia consegna a domicilio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga consegnata a domicilio insieme al cibo anche alla "Pescara bene", arrestate 5 persone [FOTO-VIDEO]

IlPescara è in caricamento