menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Droga: arrestate otto persone dalla Squadra Mobile

Otto persone sono state arrestate complessivamente dalla Squadra Mobile di Pescara in due distinte operazioni. Quattro foggiani sono stati arrestati a Montesilvano, sorpresi in possesso di 32 gr di cocaina, mentre a Pescara, per l'operazione Adriatik, sono finiti in manette quattro spacciatori

Otto persone sono state arrestate nelle ultime ore dalla Squadra Mobile di Pescara, diretta dal dott. Nicola Zupo.

Gli arresti riguardano due distinte operazioni ed indagini.

A finire in manette, a Montesilvano, sono stati quattro foggiani, tutti giovani con precedenti penali, sorpresi nella propria abitazione in via Lucania in possesso di 32 gr di cocaina nascosti all'interno di una cassaforte, dove erano custoditi anche numerosi telefoni cellulari.

I soggetti erano stati avvistati e pedinati dalla Polizia da diversi giorni, che ne aveva seguito gli spostamenti.

Si muovevano soprattutto fra Montesilvano e Silvi Marina, ed avevano cambiato abitazione per ben tre volte.

Una volta identificati, gli agenti hanno atteso il momento più opportuno per eseguire la perquisizione, considerando la pericolosità dei soggetti classe 1990, 1991, 1986 e 1979.

La Squadra Mobile ora sta indagando a fondo sulle attività e sui legami degli arrestati con la malavita organizzata pugliese. Alcuni di loro, infatti, hanno alle spalle storie di omicidi e regolamenti di conti avvenuti nel foggiano ai danni di genitori e parenti stretti.

Zupo ha sottolineato come gli arresti siano stati possibili grazie alla collaborazione con la Questura di Teramo, ed ha annunciato un'intensificazione dei controlli e delle indagini sul territorio di Silvi, dove sembra si sia spostata parte della criminalità italiana e straniera che agisce nell'area metropolitana pescarese.

Gli altri quattro arresti illustrati dalla Squadra Mobile, invece, riguardano l'operazione "Adriatik" che ha portato all'arresto, lunedì scorso, di 13 persone legate al traffico internazionale di droga e di auto di lusso.

A finire in manette due donne (ai domiciliari) e due uomini (in carcere), ritenuti i distributori al dettaglio dello stupefacente sul mercato pescarese.

Sequestrata anche della droga, soprattutto eroina.

L'ispettore Pastore ha dichiarato che, per ora, con questi arresti l'operazione "Adriatik" può essere considerata conclusa.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento