Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Dragaggo Porto, marineria verso Ortona: Mascia non ci sta

Il sindaco Mascia ha incontrato oggi i rappresentanti della marineria per discutere della situazione del porto e del mancato dragaggio, sperando di scongiurare lo spostamento dei pescatori verso il Porto di Ortona

Il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia ha avuto oggi un nuovo incontro con la marineria, che ha richiesto un vertice istituzionale nel corso del quale poter formalizzare la decisione di lasciare il porto canale di Pescara per spostarsi ad Ortona e riprendere il proprio lavoro. Nonostante Mascia sia tenuto ad accettare il trasferimento, ha comunque voluto esprimere tutto il proprio dissenso nei confronti di un tale proposito.

Durante l'incontro di domani Albore Mascia ha espresso la propria vicinanza umana e in veste di sindaco alla marineria e ribadirà il proprio impegno per mantenere alta l'attenzione su una problematica che riguarda l'intero territorio.

Il primo cittadino ha dichiarato che non ritiene ammissibile che la città di Pescara debba rinunciare alla sua marineria, alla sua storica flotta peschereccia per un porto insabbiato che, pur disponendo delle somme necessarie, non si riesce a dragare. Mascia ritiene che sia inaccettabile ed ingiusta la situazione di stallo che attualmente sta vivendo il capoluogo adriatico.

Il sindaco Mascia ha inoltre tenuto a sottolineare come a fronte di un tale provvedimento sarà intensificata  la pressione istituzionale nei confronti di tutti gli Organi preposti, che hanno il dovere di restituire un porto agibile o rendere possibile il dragaggio e la fruizione.

"La città di Pescara vuole e deve riavere i suoi pescherecci". ha detto il primo cittadino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dragaggo Porto, marineria verso Ortona: Mascia non ci sta

IlPescara è in caricamento