Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Dragaggio Porto, protesta dei pescatori che camminano nel fiume

Come già annunciato prima di Natale, la marineria è tornata a protestare contro il mancato dragaggio del Porto di Pescara. Questa mattina, per mostare come i fondali siano bassi, i pescatori hanno camminato nel fiume

Come già annunciato prima di Natale, la marineria è tornata  a protestare contro il mancato dragaggio del Porto di Pescara. Questa mattina, per mostare come i fondali siano bassi, i pescatori hanno camminato nel fiume.

Nonostante il freddo e l'acqua ghiacciata, alcuni di loro si sono immersi con nel fiume con l'acqua che non superava il bacino. Inoltre, sono stati posizionati tre pescherecci al centro della darsena, che poggiavano letteralmente sulla sabbia.

Sul posto è arrivato il comandante della Capitaneria di Porto Pozzolano, mentre il consigliere Pd Del Vecchio ha commentato l'accaduto parlando di una situazione drammatica.

I pescatori chiedono la chiusura completa dello scalo, per poter accedere così ai contributi d'indennizzo, o lo sblocco delle operazioni del dragaggio dei fondali, bloccate dopo il sequestro della draga Cucco per la presunta presenza di pesticidi nei fanghi oltre i limiti consentiti. Nei giorni scorsi l'Arta aveva confermato che, dopo nuove analisi, i valori erano invece nella norma, come segnalato con il primo prelievo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dragaggio Porto, protesta dei pescatori che camminano nel fiume

IlPescara è in caricamento