Cronaca

Dragaggio Porto Pescara: la marineria torna a protestare

La marineria di Pescara torna a protestare in modo deciso per la questione del mancato dragaggio del porto. Tensione questa mattina durante l'incontro organizzato dall'Arcidiocesi

Torna a protestare la marineria di Pescara per il mancato dragaggio del porto e per le gravi conseguenze sull'economia della pesca e del commercio nello scalo portuale.

Oggi era in programma l'incontro organizzato dall'Arcidiocesi al Teatro Sant'Andrea, dove i pescatori hanno contestato duramente le istituzioni, dal Presidente e Commissario Testa al Comandante della Capitaneria Pozzolano.

I pescatori hanno parlato di incapacità palese, e di chiacchiere inutili e prese in giro. "Dovete andare via e vi dovete vergognare. Noi rischiamo la nostra pelle, andando in mare, siamo esasperati".

Il commissario Testa ha sottolineato come l'unica soluzione possa arrivare dal Governo centrale, assicurando di avere fatto tutto il possibile.

Il 20 aprile prossimo è previsto un incontro con al Regione e i parlamentari abruzzesi, per cercare di fare pressioni sul Governo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dragaggio Porto Pescara: la marineria torna a protestare

IlPescara è in caricamento