Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Dragaggio, pescatori ed armatori disperati: "Siamo sul lastrico"

I lavori del dragaggio stano per iniziare, ma i pescatori e gli armatori del porto sono ancora molto preoccupati, soprattutto per quanto riguarda la questione degli indennizzi. "Siamo sul lastrico, Chiodi ci aiuti"

Il dragaggio sta per iniziare, ma i problemi degli armatori e della marineria di Pescara non sembrano destinati a finire. Anzi. Sabato i pescatori hanno lanciato un appello alle istituzioni, in particolare al presidente Chiodi, affinchè intervenga per quanto riguarda gli indennizzi del 2012 e del 2013.

Il Porto, infatti, non sarà agibile prima della fine di marzo, ed ai pescatori sono stati erogati appena 2000 euro per sette mesi del 2012, in attesa che si sblocchino i pagamenti riguardanti la seconda metà dello scorso anno.

Anche il Governo ha promesso di stanziare 3 milioni di euro, che però non verranno erogati prima di giugno. Come faranno a sopravvivere fino alla riapertura della pesca? E' la domanda che si pongono i pescatori e le loro famiglie, che intanto pensano già a programmare il futuro e le prossime iniziative.

A quanto pare, la marineria vuole partecipare alle prossime elezioni comunali con una propria lista civica, e sta valutando l'ipotesi di spostare il mercato ittico all'ingrosso nel Centro Agroalimentare di Villanova.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dragaggio, pescatori ed armatori disperati: "Siamo sul lastrico"

IlPescara è in caricamento