rotate-mobile
Cronaca

Dragaggio Pescara, nuovi lavori all'inizio del 2015

Da tempo la marineria e gli operatori portuali di Pescara chiedono l'avvio di un nuovo dragaggio per evitare situazioni di paralisi dello scalo. Il vicesindaco Del Vecchio è stato ieri a Roma per discutere della questione col Provveditorato

Nuovo dragaggio del porto nei primi mesi del 2015. Lo ha fatto sapere l'assessore e vicesindaco Del Vecchio, a seguito dell'incontro avuto ieri a Roma con il Provveditore alle Opere Marittime Linetti e il suo staff tecnico.

Del Vecchio infatti ha evidenziato come siano necessari nuovi lavori di scavo sui fondali, per evitare situazioni di paralisi come accaduto negli ultimi anni, con danni economici per l'intero comparto molto ingenti.

Il vicesindaco ha fatto sapere che verrà avviato un bando a dicembre, con 1,8 milioni di euro di fondi ministeriali del 2014, a cui aggiungere le risorse stanziate con il Decreto Sblocca Italia. Oggi ci sarà anche un vertice tecnico con gli enti competenti, per discutere proprio del piano operativo da attuare e degli interventi da eseguire sui fondali.

Da tempo la marineria e gli operatori commerciali del porto, denunciano la necessità di nuovi lavori in quanto i fondali non sono abbastanza profondi per ospitare ogni genere di nave ed imbarcazione che intende accedere allo scalo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dragaggio Pescara, nuovi lavori all'inizio del 2015

IlPescara è in caricamento