Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Dragaggio, finalmente la svolta: consegnati i lavori

La Sidra, società che si è aggiudicata l'appalto per il dragaggio del porto, ha ricevuto ufficialmente questa mattina l'appalto per i lavori. Verranno rimossi 200 mila metri cubi, porto agibile da fine marzo

Ottantacinque giorni di tempo per dragare 200 mila metri cubi di materiale dai fondali del porto.

E' stato ufficialmente consegnato questa mattina alla Sidra l'appalto per i lavori del dragaggio del porto. A più di un anno dalla sospensione dei lavori, a causa di un'inchiesta della Procura per la presunta presenza di pesticidi nei fondali, ripartono dunque i lavori che finalmente dovrebbero permettere la riapertura dello scalo marittimo pescarese, la cui chiusura ha tenuto col fiato sospeso gli armatori e la marineria, messa in ginocchio dall'impossibilità di utilizzare il porto.

Ora verranno effettuate le analisi per capire quale destinazione potranno avere i materiali, se verranno riutilizzati per il ripascimento oppure nell'edilizia. Il 10 aprile dovrebbero terminare i lavori, ma probabilmente le barche potranno tornare operative già a fine marzo.

A consegnare i lavori il provveditore Carlea. Ricordiamo che questo appalto è costato 10,360 milioni di euro, finanziati dal Ministero delle Infrastrutture.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dragaggio, finalmente la svolta: consegnati i lavori

IlPescara è in caricamento