Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Entra nel suo conto e le sottrae 2 mila euro, donna truffata via sms: la polizia denuncia un uomo

Vittima della frode informatica è una donna di Atri, a finire nei guai un 45enne di Nola in provincia di Napoli

Un uomo di 45 anni residente a Nola, in provincia di Napoli, è stato denunciato dagli agenti della polizia del commissariato di Atri perché ritenuto responsabile del reato di frode informatica, il cosiddetto phishing.
Vittima della truffa una donna di Atri che si è vista svuotata il conto corrente bancario di 2 mila euro.

Il 45enne, dopo aver inviato quello che all'apparenza sembrava un sms di un istituto bancario, è riuscito a entrare nel conto sottraendo la somma di denaro.

Il fatto risale allo scorso febbraio quando la donna ha presentato la denuncia. Le indagini dei poliziotti del Commissariato di Atri, in collaborazione con i colleghi di Nola, ha portato a individuare il presunto colpevole. 

Entra nel conto corrente di una donna di Atri e le svuota il conto corrente, portandole via circa 2.000 euro. L'autore della truffa è un 45enne residente in provincia di Napoli, denunciato per il reato di frode informatica (il cosiddetto phishing) dagli uomini del commissariato di Atri.

La donna, all'inizio di febbraio, aveva ricevuto un sms, apparentemente proveniente da un istituto bancario, che invitava ad accedere al suo conto corrente tramite il link cosiddetto “phishing” allegato al messaggio sostenendo che vi fossero delle anomalie. Ingenuamente, essendo lei correntista proprio in quello stesso istituto bancario, ha cliccato sul link e immediatamente è avvenuto l'accesso a una pagina web in tutto e per tutto simile a quello della sua banca. Inserendo le proprie credenziali di accesso è stata contattata da un'utenza mobile il cui interlocutore, con modi affabili, l'ha informata che il loro sistema informatico aveva registrato una variazione delle sue credenziali di accesso a internet banca. In seguito è stata ricontattata da una utenza appartenente alla sua banca che la avvisava che il suo conto corrente fosse stato violato e infatti, la donna, controllando la lista movimenti, verificava che erano state effettuate quattro operazioni fraudolente in addebito per l’importo complessivo di circa 2 mila euro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entra nel suo conto e le sottrae 2 mila euro, donna truffata via sms: la polizia denuncia un uomo

IlPescara è in caricamento